Le mie traduzioni (e altro)

Mi chiamo Daniele A. Gewurz, sono dottore di ricerca in matematica, questo è il mio blog L’Accademia de’ Pignuoli e in questa pagina è elencata buona parte del mio operato come traduttore.

Ecco i libri che ho tradotto dall’inglese in italiano:

Saggistica
Narrativa
  • Il caso Jane Eyre (The Eyre Affair) di Jasper Fforde, tradotto in collaborazione con Emiliano Bussolo, Marcos y Marcos, 2006; è il primo dei romanzi incentrati sul personaggio di Thursday Next, investigatrice che entra nei libri per sventare crimini a danno dei personaggi letterari, che ricompare nei due successivi;
  • Il pozzo delle trame perdute (The Well of Lost Plots) di Jasper Fforde, Marcos y Marcos, 2007;
  • C’è del marcio (Something Rotten) di Jasper Fforde, Marcos y Marcos, 2008;
  • La regola del silenzio (The Company You Keep) di Neil Gordon, tradotto in collaborazione con Paolo Antonio Livorati, Rizzoli, 2013;
  • La magia di un giorno imperfetto (Shine Shine Shine) di Lydia Netzer, tradotto in collaborazione con Isabella Zani, Piemme, 2014;
  • Tutta la luce che non vediamo (All the Light We Cannot See) di Anthony Doerr, vincitore del premio Pulitzer 2015 per la narrativa, tradotto in collaborazione con Isabella Zani, Rizzoli, 2014;
  • A proposito di Grace (About Grace) di Anthony Doerr, tradotto in collaborazione con Isabella Zani, Rizzoli, 2016;
  • A cosa servono gli uomini. Il piano di Maggie (The End of Men) di Karen Rinaldi, tradotto in collaborazione con Isabella Zani, Rizzoli, 2016;
  • Tre figlie di Eva (Three Daughters of Eve) di Elif Shafak, tradotto in collaborazione con Isabella Zani, Rizzoli, 2016.
Da giugno del 2012 è avviato il progetto Dragomanni, consistente nell’autopubblicazione da parte di traduttori professionisti, in forma di ebook, di traduzioni originali di classici della letteratura o opere moderne e misconosciute.
In questa veste è apparsa la mia traduzione (munita di apparati) del racconto Il riparatore di reputazioni di Robert W. Chambers, tratto dal suo Il Re in giallo. (Qui c’è il catalogo completo dei Dragomanni.)

A partire dal 2002 ho tradotto e continuo a tradurre molte decine di articoli di divulgazione scientifica, soprattutto per le riviste Le Scienze e per BBC Scienze (tra cui i due numeri speciali Il grande libro delle risposte, pubblicati nel corso del 2012), nonché la voce di enciclopedia Foundations of Mathematics di Gregory Chaitin, per l’Enciclopedia del Novecento Treccani.

Ho inoltre tradotto alcuni volumi dei Manga delle scienze pubblicati da la Repubblica / Le Scienze: Fisica, Matematica: Algebra lineare e Regressione: Analisi statistica dei dati (2016; gli ultimi due in collaborazione con Luisa Doplicher).

Ho curato varie revisioni, tra cui quella della traduzione di Tutto, e di più. Storia compatta dell’infinito di David Foster Wallace (Codice), in occasione della nuova edizione (2011).

Ho tradotto tre testi universitari di matematica in inglese:
  • Elementary Number Theory, Cryptography and Codes (Aritmetica, crittografia e codici) di W.M. Baldoni, C. Ciliberto e G.M. Piacentini Cattaneo, Springer, 2009;
  • Curves and Surfaces (Curve e superfici) di Marco Abate e Francesca Tovena, Springer, 2011;
  • Algebra for Symbolic Computation. Introduction to Computational Algebra (Algebra per il calcolo simbolico) di Antonio Machì, Springer, 2012,
nonché diversi articoli per Lettera Matematica International Edition, l’edizione in inglese della rivista Lettera Matematica Pristem.

Sono attualmente “Managing editor” di Lettera Matematica International Edition.

Dei vari articoli e testi di cui sono autore, ricordo con particolare piacere il mio breve saggio “Contrabbandieri di libri” per il volume collettivo sulla traduzione Il mestiere di riflettere. Storie di traduttori e traduzioni, a cura di Chiara Manfrinato, Azimut, 2008.

Si possono leggere in rete, tra l'altro, la mia “Nota del traduttore” a proposito del Caso Jane Eyre di Fforde; una mia intervista a MAddMaths! - MAtematica Divulgazione Didattica; una mia “quinta di copertina” sulla mia traduzione di L'invisibile di Philip Ball e l'articolo “Dice il saggio...”, sulla traduzione di saggistica, per la rivista in rete tradurre. pratiche teorie strumenti.


(Ulteriori lumi professionali si possono trovare sul mio profilo presso LinkedIn.)

Nessun commento:

Posta un commento